Il diabete di tipo 2 aumenta il rischio tumori prima e dopo la diagnosi

Home / diabete / Il diabete di tipo 2 aumenta il rischio tumori prima e dopo la diagnosi

Il diabete di tipo 2 aumenta il rischio tumori prima e dopo la diagnosi

diabete

Il diabete di tipo 2 aumenta il rischio tumori prima e dopo la diagnosi

27/07/2016

Prima e subito dopo una diagnosi di diabete, secondo un recente studio dell’Università di Toronto, aumenta il rischio di sviluppare un tumore.

I risultati, pubblicati sull’edizione online della rivista ufficiale della American Cancer Society, rimarcano la necessità di comprendere meglio il nesso fra diabete e tumore.

Gli studi suggeriscono che il diabete di tipo 2 aumenterebbe il rischio di contrarre diversi tipi di tumore.

Il picco occorrerebbe immediatamente dopo la diagnosi di diabete; un dato che troverebbe una parziale spiegazione nel fatto che, in quel momento, i pazienti sono più a stretto contatto col personale sanitario e sono sottoposti a un maggior numero di test rispetto alla media.

Per esplorare la relazione temporale fra diabete e tumore, i ricercatori hanno osservato l’incidenza di quest’ultimo fra oltre un milione di individui adulti.

Per i pazienti diabetici, la possibilità di una diagnosi di tumore nei dieci anni precedenti al diabete è di 1,23 volte più alta rispetto alla media. Secondo i ricercatori, questo dato supporterebbe l’ipotesi che esistano fattori di rischio comuni alle due patologie.

L’incidenza di tumori è risultata molto più alta nei pazienti diabetici durante – ma non oltre – i tre mesi successivi alla diagnosi.

I ricercatori, in questo caso, ribadiscono che ciò si debba in parte al maggior numero di visite mediche e screening successivi alla diagnosi.

Ritengono inoltre che i numeri in crescita del diabete potrebbero riflettersi nelle diagnosi di tumore: «Esistono prove eccellenti su come prevenire il diabete, e su come modificare il proprio stile di vita possa invertire i cambiamenti nel metabolismo che conducono al diabete. In modo simile, si è dimostrato che gli interventi sulla dieta e sull’esercizio fisico riducono il rischio di tumori e migliorano gli esiti della patologia nella popolazione generale» spiegano gli scienziati.

E concludono: «Il bisogno di condurre ulteriori ricerche che esaminino l’impatto dell’esercizio e di una dieta sana sul rischio di tumore, soprattutto per i pazienti diabetici o a rischio di diabete».

Advertise

Related reading

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search