Ictus: una sauna al giorno potrebbe ridurre il rischio

Home / ictus / Ictus: una sauna al giorno potrebbe ridurre il rischio

Ictus: una sauna al giorno potrebbe ridurre il rischio

ictus

Ictus: una sauna al giorno potrebbe ridurre il rischio

29/05/2018

La sauna, attività tipicamente legata a momenti di relax, potrebbe avere effetti positivi anche sulla salute cardiovascolare. Secondo uno studio condotto in Finlandia, i cui risultati sono stati pubblicati su Neurology, l’hobby più diffuso del paese sarebbe correlato a un rischio inferiore di avere un ictus. Un dato promettente secondo gli autori dello studio, i quali sottolineano la sicurezza di quest’attività anche per i cardiopatici di lungo corso.

Lo studio ha coinvolto 1628 persone (63 anni di età media) senza alcun precedente di ictus. I partecipanti sono stati seguiti per 15 anni, compilando questionari sulla frequenza d’uso della sauna, il grado di attività fisica e il consumo di alcolici. All’inizio dello studio sono stati misurati colesterolo, pressione e altri fattori connessi al rischio ictus.

Nel periodo di follow-up, 155 partecipanti hanno avuto un ictus, e i ricercatori hanno potuto calcolare l’incidenza relativa: nel complesso, stando ai risultati, chi fa una sauna da quattro a sette volte la settimana ha il 60% di possibilità in meno di andare incontro a un ictus. Le cifre rimangono stabili anche escludendo altri fattori di rischio come il colesterolo alto, il fumo, il diabete e lo scarso esercizio fisico.

Lo studio non è privo di limiti: la semplice osservazione a posteriori ha permesso di far emergere un’associazione, non una correlazione causale. Inoltre lo studio ha preso in considerazione le saune tradizionali finlandesi, escludendo quindi altri trattamenti di benessere simili, dal bagno turco alle terapie basate sul calore a infrarossi. L’ampia diffusione di saune nel paese ha inoltre impedito di verificare i dati relativi a chi non fa ricorso a questo trattamento.

La ricerca scientifica ha già evidenziato in precedenza gli effetti benefici della sauna sull’ipertensione, la demenza e le patologie cardiovascolari. Questo è il primo studio che osserva nello specifico l’associazione con l’ictus. Secondo i dati emersi dalla ricerca, alcune categorie di persone dovrebbero in ogni caso usare cautela con le saune, in particolare chi ha subìto attacchi cardiaci recenti, soffre di angina instabile o di dolori al petto, e in particolare anziani che soffrono di pressione bassa.

Dalla rete

Advertise

Related reading

Start typing and press Enter to search