Tiroide: ricercatori USA riescono a creare cellule in laboratorio partendo da staminali

Home / patologie della tiroide / Tiroide: ricercatori USA riescono a creare cellule in laboratorio partendo da staminali

Tiroide: ricercatori USA riescono a creare cellule in laboratorio partendo da staminali

patologie della tiroide

Tiroide: ricercatori USA riescono a creare cellule in laboratorio partendo da staminali

14/02/2017

Un gruppo di ricercatori del Boston University Medical Center ha scoperto un nuovo metodo per produrre i tirociti, cellule della tiroide, usando cellule staminali embrionali geneticamente modificate.

I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista Stem Cell Reports: si tratta del primo passo verso lo sviluppo di cellule umane, utili allo studio delle malattie della tiroide, per comprenderne le cause ed elaborare nuove terapie.

I ricercatori hanno lavorato su cellule staminali embrionali di topo, cresciute in laboratorio con uno switch su uno specifico gene, Nkx2-1, importante nello sviluppo della tiroide.

Le cellule sono state guidate nella loro crescita attraverso varie fasi, disattivando e riattivando per brevi periodi di tempo il gene in questione, e scoprendo una specifica finestra temporale nella quale l’attivazione del gene provoca la trasformazione di gran parte delle cellule in tirociti.

«Il metodo», spiegano gli scienziati, «garantisce un alto rendimento sui tirociti, ma può essere applicabile per la derivazione di altre tipologie di cellule clinicamente rilevanti», come le cellule polmonari, del fegato, o quelle che producono insulina.

La speranza dei ricercatori è che i risultati dello studio portino allo sviluppo di terapie o di tecnologie di ingegneria genetica capaci di migliorare la qualità di vita dei pazienti colpiti da patologie della tiroide.

Dalla rete

Advertise

Related reading

Start typing and press Enter to search