Farmaco per l’osteoporosi rallenta la crescita del tumore del seno triplo negativo

Home / tumore del seno / Farmaco per l’osteoporosi rallenta la crescita del tumore del seno triplo negativo

Farmaco per l’osteoporosi rallenta la crescita del tumore del seno triplo negativo

tumore del seno

Farmaco per l’osteoporosi rallenta la crescita del tumore del seno triplo negativo

18/05/2018

Un gruppo di ricerca cinese, presso l’Università di Hangzhou, ha scoperto l’azione di un enzima nel tumore del seno triplo negativo, la forma più aggressiva e meno trattabile della patologia.

La scoperta ha portato alla sperimentazione su animali dell’acido zoledronico, un farmaco usato nel trattamento dell’osteoporosi che inibisce l’enzima in questione. I risultati dello studio, pubblicati su Journal of Experimental Medicine, sono stati positivi e suggeriscono che il farmaco potrebbe avere efficacia anche sugli esseri umani.

Il tumore del seno triplo negativo, così chiamato per la mancanza nelle cellule tumorali del recettore per l’estrogeno, quello per il progesterone e la proteina HER2, ha una prognosi spesso infausta anche a causa della mancanza di terapie efficaci: per questo motivo è una priorità assoluta per i ricercatori scoprire le cause e il funzionamento della malattia.

Nel corso dello studio, nel corso del quale sono stati esaminati oltre 5000 campioni di tessuto tumorale, gli scienziati hanno evidenziato una consistente presenza dell’enzima UGT8 nei campioni di tumore del seno triplo negativo, in maniera direttamente proporzionale alle dimensioni  e al grado del tumore, nonché ai tassi di sopravvivenza delle pazienti.

L’enzima è fondamentale nel metabolismo tumorale: nello specifico, UGT8 dà il via alla sintesi del sulfatide, una molecola lipidica a sua volta cruciale per la sopravvivenza del tumore e alla sua capacità di sviluppare metastasi. La rimozione di UGT8 ha causato l’abbassamento dei livelli di sulfatide e ridotto la possibilità delle cellule di sviluppare tumori.

I ricercatori sono stati in grado di dimostrare che l’acido zoledronico, farmaco incluso dall’Oms nella lista dei farmaci essenziali alla salute globale per la sua importanza nel trattamento di svariate patologie ossee, è un inibitore diretto di UGT8 e può ridurre in questo modo i tassi di sulfatide nelle cellule tumorali del seno triplo-negative. Il trattamento, testato in vivo su modello animale, ha impedito con successo alle cellule di riprodursi in maniera incontrollata e di sviluppare metastasi.  Si tratta quindi, secondo i ricercatori, di «una possibilità promettente per il trattamento clinico di questa complessa patologia».

Advertise

Related reading

Start typing and press Enter to search